Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza degli utenti.
Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Leggi informativa

in collaborazione con
Comune di Cento (FE)
Con il patrocinio della

Libro degli Ospiti, attualmente sono presenti 27 Ospiti - Firma il libro degli ospiti

stratuz
30-06-2015 09:24
Estremamente soddisfatto di come è andata nonostante la pioggia, l'energia di tutti i musicisti ha avuto la meglio, ODS 2015 è stato un successo GRAZIE a tutti
stratuz
30-06-2015 09:15
Con un giorno di ritardo poiché impegnati a dormire, eccovi un breve fotoromanzo che vi narrerà ciò che è successo sabato sera!
1. Il palco. Suono perfetto, il cortile della Rocca di Cento perfetto, gli altri gruppi perfetti. Si preannuncia una serata epica;
2. Siamo talmente esaltati che decidiamo di sfogare la nostra carica ingurgitando delle meringhe piene di cioccolato. Non una, tante;
3. Mentre si esibisce il primo gruppo guidato dal contrabbassissimo Albert Hera (mai sentita una nota così grave uscire da un essere umano) all'orizzonte si affaccia curiosa una riunione di nubi tuonanti. Decidiamo di spostare dal palco gli oggetti più di valore. Lolli è un tripudio di insulti meteorologici;
4. Il niagara si abbatte su di noi con violenza inaudita: il pubblico fugge, i musicisti tutti, in un impeto di comunione fraterna, decidono di bagnarsi per salvare l'impianto e gli strumenti degli altri. Il risultato è che, fra urla e scivoloni, tutto viene accatastato alla rinfusa nelle cantine dalla rocca. Gran molestia, però siamo lieti di esserci bagnati assieme;
5. Nevruz, di fronte alla comune tendenza disfattista per cui si stava cominciando a mettere via tutto, esclama con forza che il concerto si farà, fra lo stupore ben leggibile negli occhi dei fonici e l'esaltazione di noi musicisti. Rimontiamo tutto in velocità e precisione ("alla boia di un giuda" gergo tecnico tecnici del suono) mentre Nevruz accorre a recuperare il pubblico tutto, che ormai fuggiva dalla Rocca. Il concerto si è fatto veramente, ed è stato strepitoso. Pat Moonchy ci colpisce con forza con la sua ardita vocalità, i nostri eseguono qualche loro pezzo e una cover degli Area con Nevruz alla voce, divertendosi come matti e felici di omaggiare il grande Demetrio, BORIS SAVOLDELLI ci esalta con una cover di My Favourite Things e infine NEVRUZ JOKU Officiale le Ossa (Massimo Pennella, Michael Gianoli, Pietro Orlandi), feat. Feat. Esserelà (era una vita che volevamo scriverlo) chiudono la serata in balli scatenati...CHE SBALLO!
5-6. Momento di buio che coinvolge il chiosco subito fuori la rocca, la scoperta della "tequila alla bavarese" , gli spruzzini del prato e l'osservare le proprie parti intime in risposta alla domanda "ma tu sei un circense?" Per maggiori info chiedere di persona ai diretti interessati.
6. Ta-dahn! I feat. Esserelà alle 5:30 del mattino sulle sponde del Reno in quel di Cento, subito dopo aver salutato il mitico Nevruz che ci ha tenuto compagnia per ore di bisboccia e risate. ll risultato di questa bisboccia potrebbe forse chissà in un futuro magari vedersi in una collaborazione di un qualche genere, ma è tutto molto fumoso. Nel dubbio stay tuna!
I ringraziamenti sono ovvi in questo post, ma aggiungiamo anche gli strepitosi organizzatori della rassegna Rassegna di Musica Diversa "Omaggio a Demetrio Stratos", perché senza di loro questa magica serata non sarebbe stata possibile!
Alessandro Ferretti
14-05-2015 19:47
Partecipo con molto orgoglio a questa rassegna in omaggio del grandissimo musicista/ricercatore Demetrio Stratos.
Ho avuto la fortuna di conoscerlo personalmente e di poterlo seguire in numerose sue performances assieme allo stupendo gruppo degli Area.
Ringrazio gli organizzatori di questa rassegna per l'impegno e la dedizione, in nome della buona musica fatta col cuore e non per riempire il portafoglio.
Alessandro Ferretti
Michele Sambrici
05-06-2013 18:54
pieni complimenti ai LAMANAIF e MILANESE/ANDRIOLI!
Tamara
28-06-2010 16:39
… che bello leggere tante parole di affetto!!! riempie veramente il cuore
… una comune Boris? Chissà ci si può anche pensare… :-)
renato miritello
28-06-2010 00:23
spesso le parole servono poco....e' sacrosanto dire qualche cosa.....quando ho conosciuto raffaello e tamara mi sono sentito subito a casa...le affinita' che ci accomunano sono tantissime...immediatamente ho percepito la grande energia e l'assoluta dedizione....quest'anno mi ha molto provato e ho molto riflettuto....la base di appoggio fornitami mi ha molto aiutato a proseguire il mio cammino "artistico"...fare parte di questa famiglia mi rende felice e piu' forte che mai....non lo dimentichero' mai!!!!
Pina
25-06-2010 00:20
Ho fatto una grande scoperta, appena dietro l’angolo, a volte non serve andare in capo al mondo per incontrare persone fantastiche con cui condividere la stessa passione o la nascita di nuove curiosità, a qualsiasi livello. Grazie a tutti quelli che c’erano, che ci sono stati e che ci saranno perché questa storia continui!
Pina (Piacenza)
Stratuz
24-06-2010 23:53
Sono molto orgoglioso di voi, anche per me è stata una esperienza unica.
Quest'anno per problemi miei ero estremamente stanco, ma ho cercato di essere presente il più possibile e l'energia per farlo me l'avete data tutti voi.
Grazie
Susy
24-06-2010 22:26
E' stata un'esperienza molto molto bella, istruttiva (in 2 sole lezioni con Tran Quang Hai ho imparato tantissimo e fatto enormi progressi con gli armonici!!!) Inoltre con tutti avrei voluto avere piu' tempo per approfondire gli argomenti, con Albert per le circle songs, con Boris per le sue tecniche, con Marco la teoria. E che meraviglia di posto avete! La Lepre bianca é un luogo da sogno, avrei voluto poter alloggiare li', l'anno prossimo mi prenotero' per tempo, sempre che non abbia altri impegni. Trovarsi con tanti ragazzi di ogni luogo accomunati dalla stessa passione é davvero bellissimo. Grazie Raffaello, grazie a tutti! Love
Tiziana
24-06-2010 19:24
Ho conosciuto una bellissima realtà musicale, continuate con la vostra rassegna, con coraggio ed energia. Speriamo di rivederci il prossimo anno...chissà!
Hasta luego
Tiziana
(Sassari)