Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza degli utenti.
Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Leggi informativa

in collaborazione con
Comune di Cento (FE)
Con il patrocinio della

Renato Miritello

Collaboratore attivo della nostra rassegna è un'importante sperimentatore della voce.
In lui rivivono l'anima e l'inquietudine di Demetrio Stratos.

Della sua sperimentazione dice:

Doppia diplofonia:
questa semi-tecnica è semplicemente una piccola raccolta di 4 picchi sonori, due formanti regolano un flusso continuo che diventa una cosa simile ad un motore a scoppio (brrrruuummmm, brrrruuummmm) è formata da due suoni distinti che impostati in maniera coatta riescono ad incrociarsi ad intervalli regolari di circa un decimo di secondo, a questi si aggiunge una armonica nasale di palato (stile tibetana) e un sibilo armonico tipo un sottile fischio.

Trilli armonici con fischio:
questa tecnica che permette di imitare le cicale è sviluppata attorno al concetto insufflativo o di risucchio, mettendo la lingua a conca e facendo risiedere un pizzico di saliva in essa, inspirando con una portata definita si ottiene questo simpatico giochino

Diplofonie con il fischio:
questa tecnica deriva dall'uso dello scacciapensieri applicata al fischio, essa permette di giocare con due tonalità predefinite e variabili a discrezione, riesco a tonalizzare il trillo del diavolo come la tarantella, divertente ed evocativo, da qui con un po' di allenamento si può legare una cromatica ed ottenere dei suoni simile al verso dei gabbiani.

Ttriplofonia con lo scacciapensieri:
inspirazione, camera acustica e gioco di lingua sul palato, incroci le tre cose e vai dove vuoi, ci sono ovviamente dei limiti dovuti alle posture, ma comunque molto interessante è il risultato sonoro, è il frutto di semplice allenamento

Sibili da false pliche:
dosando appena un'alito di fiato, nel minimale mondo del silenzio, si possono percepire dei suoni molto sottili e acuti, Demetrio Stratos li aveva già posti in evidenza, io li cito e li riprendo inchinandomi a tale intuizione, dovutamente amplificati sono gradevoli e percettibili.

Diplofonia dei bisacuti:
esperimento a riuscire, in passato ho fortunatamente registrato delle cose che casualmente, riascoltandole, non capivo come venissero fuori, ora l'ho capito, è solo una questione di portata e di postura, non sempre riesce perche è difficilissimo essere così precisi, ma sono a buon punto…

Renato oltre a promuovere l'Omaggio a Demetrio Stratos con una intensa e capillare collaborazione con musicisti di diversa estrazione, rock, jazz, metal, sperimentatori quali “Improvvisatore Involontario” e poeti, dall'estate del 2009 insieme all'organizzatore della nostra rassegna Raffaello Regoli e il gruppo di (rumoristi in omaggio a John Cage) musicisti underground CRAC Autoproduzioni Sotterranee, portano in vari centri alternativi per la musica in italia una performace dal titolo “Sedimentazioni Stratosferiche”, in programma anche a Marsiglia e Lubjana.